"Il senso di Laura per la neve"


Il dizionario Treccani, alla voce INTEGRAZIONE riporta:
“Con valore reciproco, l’integrarsi a vicenda, unione, fusione di più elementi o soggetti che si completano l’un l’altro, spesso attraverso il coordinamento dei loro mezzi, delle loro risorse, delle loro capacità.”


Integrazione è un vocabolo che tutti noi, famiglie con bambini e/o ragazzi speciali, sentiamo citare fin troppo spesso, e fin troppo spesso non viene messo in pratica.

Integrarsi ed integrare, non è un’azione che si può fare ad intermittenza o solo quando è conveniente, oppure solamente perché è un requisito che le istituzioni devono raggiungere. E’ molto, molto di più! E’ amicizia, è rispetto, è perseveranza e tenacia, è amare il prossimo.

E’ proprio quello che è successo mercoledì 29 gennaio ad Asiago.

La classe 2^ L indirizzo scienze umane del Liceo Enrico Fermi di Salò, dove è inserita ed integrata Laura, è andata in gita ad Asiago per festeggiare il 18° compleanno di Laura. Potete leggere l’articolo – sotto riportato -  per sapere come è andata: a noi genitori spetta il compito di dire la nostra, anche per dar voce a Laura, che purtroppo non può farlo.

La giornata è stata molto gioiosa: il mattino tutti i ragazzi hanno sciato e Laura ha potuto mostrare le sue abilità sulla neve. Il pranzo, un buon piatto di pasta al ragù completato con patatine fritte e addolcito da una coppetta di gelato, è stato un momento divertente dove i racconti dei ragazzi si sono mescolati a risate, selfie e vicendevoli scherzi. Il pomeriggio è trascorso scivolando sulle piste con il bob al quale, incredibilmente, ha partecipato anche Laura. Incredibilmente perché Laura non ha mai amato bobbare, ma il vedere i suoi compagni è stata la molla per accettare di andare con il bob. Si è pure divertita tanto!

La gita è stata un momento indimenticabile per tutti, un’esperienza che ha fatto emergere:

  • l’amicizia: commovente è stato vedere come i compagni di Laura in questi due anni di scuola abbiano instaurato una relazione semplice ma nello stesso tempo spontanea e profonda con lei:
  • il rispetto: i compagni rispettano i tempi di Laura, le emozioni di Laura, le richieste di Laura;
  • la perseveranza e la tenacia: i compagni non si stancano di rispondere alle richieste di Laura e nemmeno si stancano quando devono sforzarsi per far capire a Laura alcune consegne o avvenimenti che stanno per accadere;
  • l’amare il prossimo: Laura vuole molto bene ai suoi compagni, e i suoi compagni sono molto affezionati a lei.

Questa è integrazione, un lento e continuo cammino che arricchisce tutti e utilizza le risorse e le potenzialità di ognuno.

 

Zambarda Barbara

Gallery 

 

Iscriviti alla Newsletter

Accetto condizioni sulla privacy. Leggi