RELAZIONE POLISPORTIVA VOBARNO

La Redazione
12 Gennaio 2015


La stagione invernale scorsa crediamo abbia un unico aggettivo: EMOZIONANTE!


Tutto è nato alla fine delle premiazioni del campionato sociale 2013, quando siamo stati avvicinati da due genitori che informandosi sull’attività della sezione, chiedevano se ci fosse stata la possibilità attraverso nostri maestri di inserire o creare corsi di sci per bambini con disabilità.

Superato lo stupore iniziale, nessuno ci aveva mai fatto richieste simili, e data l’evidente risposta negativa alle loro richieste, la conversazione è proseguita spiegando loro come è strutturata la Polisportiva con tutte le varie sezioni ed attività e informandoci noi sulle varie disabilità dei loro bambini.

Siamo pertanto venuti a conoscenza del Co.S.Mi.D. ( Comitato Sportivo Minori diversamente abili) delle loro attività e che tramite lo sci potevano svolgere esercizi propedeutici e migliorare le loro capacità non solo motorie.

Così al termine di quel primo incontro casuale ci siamo lasciati con la promessa di risentirci all’inizio della stagione seguente.

Non neghiamo che in realtà eravamo un poco scettici. Sandra (uno dei genitori) ci aveva spiegato di bambini che pur non camminando, con l’aiuto di maestri appositamente formati e tecniche particolari erano in grado di sciare, quindi esercitarsi con movimenti mai eseguiti normalmente e sviluppare nuove facoltà.

Ma noi in che modo eravamo in grado di aiutarli?

Così all’inizio della scorsa stagione ci siamo risentiti, incontrati e dopo qualche settimana in cantiere c’erano, oltre ai nostri soliti corsi, anche quelli per bambini disabili, quelli che Sandra chiama “speciali”.

Il seguito è un misto di sorpresa ed emozione; è sorprendente vedere bambini con le gambe “incartonate” e legate a quella di un maestro scendere lungo la pista ed emozionante coglierne i progressi lezione dopo lezione.

Da qui l’idea di poterli vedere dopo tanti sforzi anche gareggiare al Sociale. Il giorno della gara nonostante il tempo inclemente erano tutti presenti (………ma noi della Poli non ci fermiamo mai, dai dai dai ……) e tutti hanno dato il massimo delle loro possibilità, nonostante l’emozione di una gara vera con il tracciato e le porte “come si vedono in televisione”. Emozione che raggiungeva l’apice al cancelletto di partenza, parzialmente attenuata dall’incitamento di tutti gli altri concorrenti, e svaniva con un urlo o un grande sorriso al passaggio sul traguardo.

Di conseguenza un Sociale così particolare richiedeva una premiazione altrettanto intensa, nello stile Polisportiva. Chi non ricorda le serate con la premiazione degli atleti al teatro comunale, si passavano i giorni precedenti l’evento in trepidante attesa di un diploma o un qualsiasi riconoscimento che attestasse gli sforzi sportivi compiuti!! Così in una bellissima serata di festa si sono svolte le premiazioni, accompagnate da un’ ottimo spiedo cucinato per noi dai Ciciurti,in cui tutti gli atleti sono stati premiati per le loro performance. Non sono mancati i momenti di commozione quando alcuni genitori intervenuti sul palco ci hanno reso partecipi delle loro difficoltà quotidiane e ringraziato di averli resi partecipi delle nostre attività. Ecco come li avevamo aiutati, senza fare nulla di particolare ma semplicemente facendoli partecipi della nostra normalità.         Speriamo in queste righe di non aver abusato troppo dell’aggettivo emozionante, ma noi prima generazione di polisportivi degli anni 70’ crediamo di aver rivissuto lo spirito con cui i fondatori della Polisportiva ci accompagnavano a Pinzolo il sabato pomeriggio dopo la scuola ed organizzavano eventi per noi giovani.

Solo per dovere di cronaca qui di seguito trovate le classifiche delle varie categorie e ma mai come quest’anno di vincitori ce ne sono molti.

Per il resto, la settimana bianca svolta in quel di Andalo, ha avuto un buon successo, nuovi amici si sono aggiunti agli affezionati che ci seguono ogni anno.

Abbiamo potuto assistere all’evento Alpine Rock Fest una gara di gigante parallelo con i migliori atleti al mondo della specialità, Ligety, Blardone, Miller, Innerhofer, Svindal, DeAliprandini, Simoncelli e …….. Ghedina. Pertanto vi aspettiamo per una nuova stagione di emozioni e divertimento.


Torna agli articoli