NUOTABILITA' IN PARTENZA

NUOTABILITA' IN PARTENZA

di Arianna di Blasi 


Grazie alla collaborazione con l'associazione Sportmid e la concessione degli spazi acqua, a ottobre è iniziata la quinta stagione del corso di acquaticità che vede coinvolti 24 bambini e ragazzi disabili suddivisi tra i due poli sportivi di Salò (Piscina  Polo sportivo Canottieri) e Brescia (Piscina di Mompiano).Il progetto Nuotabilità nasce nella primavera del 2015 con una fase sperimentale con 8 bambini.
Nell'attività in acqua i ragazzi vengono seguiti con rapporto 1 a 1 da parte dell'operatore.
L'attività proposta non ha una struttura predefinita ma viene progettata e adattata sulla base delle caratteristiche e competenze di ogni singolo partecipante.
L'attività non vuole essere né uno spazio di terapia né un corso di nuoto, semplicemente si cerca di offrire occasioni stimolanti e divertenti, in cui scoprire e sperimentare l'acqua attraverso il corpo e il movimento per  favorire lo sviluppo psicomotorio in un ambiente educativo alternativo.
Ciò che viene proposto è un servizio dove il fine è far sì che quanto realizzato abbia effetti nel tempo e non solamente nel singolo incontro.
Proprio questa ambizione può portare a realizzare, per alcuni allievi, la possibilità di partecipare a corsi collettivi con ragazzi normodotati. Questo intervento non va visto a senso unico. Esso riguarda non solo il soggetto disabile ma anche tutti gli altri bambini e ragazzi che nel rapporto con il compagno disabile possono sviluppare competenze presociali ed empatiche che, nella società attuale sono indispensabili.
Non è un discorso di buon cuore, di buoni sentimenti. Non si tratta di stimolare la pietà dei compagni o degli operatori. Si tratta di sviluppare la consapevolezza dei diritti di tutte le persone, di favorire la conoscenza della disabilità, di permettere ai compagni e alle famiglie di esprimere anche i loro timori, le loro insicurezze, le loro ignoranze e di dare gli strumenti per superarle.
Una novità che si realizzerà dalla prossima primavera 2019 sarà l’accostarci al mondo Special Olympics Italia. Special Olympics è un programma internazionale di allenamento sportivo e competizioni atletiche per le persone, ragazzi ed adulti, con disabilità intellettiva.
Il giuramento dell'Atleta Special Olympics è: “Che io possa vincere, ma se non riuscissi che io possa tentare con tutte le mie forze”. 
E anche noi, con tutte le nostre forze possiamo realizzare qualcosa che ai nostri ragazzi può regalare gioia e soddisfazione.

 

 


Torna agli articoli